RSS feed for Sergio

Favorite films

Recent activity

All

Recent reviews

More
  • Klaus

    Klaus

    ★★★★★

    This review may contain spoilers. I can handle the truth.

    "Una volta all'anno, io rivedo il mio amico."

    Frase al limite dello spoiler per introdurre la mia recensione di questo film natalizio, che mi ha stupido oltre le aspettative già ottime che mi ero creato nell'attesa. Premettendo che sono un amante del Natale, ho aspettato a vedere questo film, uscito a metà Novembre su Netflix, solo per avere la corretta atmosfera in casa di magia e calore natalizio, come unicamente questo periodo sa regalare.

    Jesper, un ragazzo viziato dalla lussuria…

  • The Irishman

    The Irishman

    ★★★★★

    “Perché tre persone mantengano il segreto, due devono essere già morte”

    Premetto la difficoltà nel recensire quest’opera a una prima visione, complice il fatto di essere stata girata in oltre 100 location e ogni singola scena è un pezzo vita, che costruisce il percorso di Frank “The Irishman” Sheeran, veterano della seconda guerra mondiale.

    Irishman, arriva con delle aspettative altissime, il grande regista che mancava da qualche anno, torna con un gangster movie (suo genere per eccellenza) con un cast…

Popular reviews

More
  • The Lion King

    The Lion King

    Quando annunciarono la line-up dei film Disney qualche anno fa, Il Re Leone è stato subito per me e per quasi tutti quelli della mia età, il più desiderato remake live action.
    Dopo l'ottimo lavoro fatto con il Libro della Giungla, che considero ad oggi il migliore tra i remake dei classici, purtroppo, dopo la mia visione alla prima italiana del 21 Agosto, devo ammettere che l’ho trovato deludente sotto diversi i punti di vista. Merita, invece, una grande considerazione…

  • Joker

    Joker

    ★★★★

    "La cosa peggiore di avere una malattia mentale è che la gente si aspetta tu ti comporti come se non l'avessi."

    Un appunto che Arthur Fleck (Joaquin Phoenix), scrive nel suo diario dove appunta barzellette e pensieri, un diario che si vede appena nel film, ma che riflette come un’immagine chiara, l’oscurità interna di Arthur.

    Niente logo DC, niente CGI, niente Supereroi, solo una persona emarginata, che vuole portare risate e gioia nella vita degli altri, nonostante dentro abbia rabbia…