The Gold Rush ★★★★★

Non c’è molto di nuovo da aggiungere: assoluto capolavoro! Voglio solo dire che, nelle mie recenti visioni di film e soprattutto corti di Charlie Chaplin, sto apprezzando come mai prima l’uso della musica. Qui tra l’altro aggiunta postuma nel 1942, dallo stesso Chaplin. Si mi concentro sulla musica perché in questo, come in tanti film, l’assenza dei dialoghi è  già perfettamente compensata dalla mimica ed espressività dei personaggi, ma è il sonoro che scandisce i tempi, che introduce e ti fa capire che tipo di scena sarà, che toni avrà; insomma la musica è un autentico miracolo. 
Chiudo consigliando a tutti di dare un’occhiata al lavoro di restauro straordinario, come sempre, che sta facendo la cineteca di Bologna, proprio su molti lavori di Charlie Chaplin. Ad esempio anche le primissime comiche di Essanay. Correte a vedere.